Home page di Marco Liverani

Corso di Sistemi per l'elaborazione delle informazioni - IN530

“[...] da allora assunsi la mia "filosofia": mi occuperò soprattutto
degli studenti più deboli e parlerò sempre, a voce alta, a quelli dell'ultimo banco.”
−− Mario Fiorentini

Il corso di Sistemi per l'elaborazione delle informazioni (Informatica 9 - IN530) ha l'obiettivo di fornire una visione d'insieme, di carattere prevalentemente qualitativo, sui moderni sistemi informativi aziendali e sulle principali componenti che ne compongono la struttura. La motivazione per cui viene proposto un corso di questo genere agli studenti del Corso di Laurea Magistrale in Matematica, è dettato dalla consapevolezza che il settore IT/ICT costituisce uno degli ambiti principali in cui gli studenti laureati in Matematica possono trovare una collocazione lavorativa. In tale contesto l'informatica è vista non solo come insieme di singoli programmi che codificano specifici algoritmi di calcolo (ambito in cui gli studenti laureati in matematica sono dotati di buone competenze), ma anche come “sistemi”, costruiti assemblando componenti originali e prodotti di mercato, concentrando l'attenzione sull'integrazione e sulle modalità di comunicazione.

La comprensione di un complesso sistema informativo, costituito da numerose componenti e sottosistemi, a loro volta composti da programmi realizzati con tecnologie, linguaggi e paradigmi eterogenei, richiede un inquadramento generale che, partendo da una descrizione del contesto e delle esigenze per cui il sistema stesso viene costruito, ne metta in luce le diverse componenti (le reti, le basi dati e gli archivi di informazione, le componenti per la sicurezza, ecc.). L'approccio è necessariamente “qualitativo”, non essendo possibile spingersi in profondità su ciascuno degli argomenti presentati nel corso: l'obiettivo è però quello di offrire una visione d'insieme tale da consentire il successivo approfondimento su specifiche tecnologie e configurazioni.

Il corso è attivo presso il Corso di Laurea in Matematica del Dipartimento di Matematica e Fisica dell'Università degli Studi Roma Tre ed è destinato agli studenti iscritti al Corso di Laurea Magistrale; pur non essendo necessarie specifiche competenze propedeutiche al corso IN530, è richiesta una competenza generale di Informatica, di programmazione e sull'uso dei sistemi operativi, fornita nel corso di Informatica Generale 1 (IN110) che offre le necessarie competenze sulla programmazione in linguaggio C e sull'uso del calcolatore e del sistema operativo Linux.

Sito web del corso

All'indirizzo http://www.mat.uniroma3.it/users/liverani/IN530 è disponibile il sito web dedicato alla didattica del corso di Sistemi per l'elaborazione delle informazioni. Sul sito è possibile trovare:

Programma indicativo del corso

Il corso si articola su un insieme di lezioni monotematiche che affronteranno i seguenti argomenti:

  1. Dal computer al sistema informativo: evoluzione dei sistemi informatici e dei sistemi informativi;
  2. Introduzione ai sistemi informativi aziendali: il contesto in cui si inseriscono, le esigenze per le quali viene progettato e realizzato un sistema informativo complesso, le principali componenti del sistema;
  3. Sistemi operativi: le principali componenti di un sistema operativo e gli aspetti che vengono demandati a tale software di base;
  4. Reti di computer: la tecnologia di supporto per la comunicazione tra computer, il protocollo di comunicazione TCP/IP e i protocolli applicativi di più alto livello;
  5. Database relazionali: gli archivi di informazioni, il modello relazionale, il linguaggio SQL, gli strumenti DBMS;
  6. Data warehouse: modelli e strumenti per la gestione e l'utilizzo di grandi archivi di dipo “informazionale”;
  7. Architetture applicative: dal programma stand-alone ad un software con un'architettura vera e propria;
  8. Applicazioni web based: i concetti di base, i linguaggi e i protocolli e le architetture per la realizzazione di applicazioni web based;
  9. Sicurezza dei sistemi informativi: gli aspetti strutturali ed organizzativi che devono essere indirizzati, anche attraverso appositi strumenti hardware e software, per garantire la riservatezza, la disponibilità e l'integrità delle informazioni;
  10. Qualità nel software: alcuni cenni sugli standard, le metodologie, le best practice per garantire la qualità del software, dei sistemi informativi e dei servizi IT.
Author: Marco Liverani - Last modified: Saturday January 30, 2016 - URI: http://www.mat.uniroma3.it/users/liverani/IN530.shtml